last

18 settembre 2014

C Y B E R P U N K

L'uomo postmoderno appartiene al "cyber", una religione informatica, con una spiccata fede nei mezzi tecnologici. La sua vita non si svolge più nella realtà concreta ma online - vita digitale - , in Internet. Data la crisi del nostro tempo che affloscia l'individuo, così si trova, o almeno si pensa di trovare, una forma di vita potenziata: il corpo non è più vicino a un altro, si vive un'esistenza in cui si tende a qualcosa di irraggiungibile nella realtà, che non serve più, anzi è un impedimento, una palla al piede.Dal punto di vista filosofico il "cyber punk" è riconducibile al mondo delle idee di Platone, il vero mondo, questo, il nostro, sarebbe una copia di quello. C'è anche una sorta di gemellaggio con lo sciamanesimo, nel senso della trance indotta. Il "cyber punk" si è impadronito, globalmente, dei sistemi di vita planetari.


Nessun commento:

CADUTA DI STILE

Il comportamento umano, in tutte le sue categorie, ha subito una caduta di stile con l'arretramento globale dei rapporti sociali. Basta...