Morricone

31 dicembre 2014

F O R MA G G I

Sgombriamo il campo da un luogo comune: il formaggio magro non esiste. Una legge del 1939, ancora vigente, stabilisce che  il 25% dei grassi è consentito nei formaggi. Indaghiamo: una mozzarella da 100 grammi  ne contiene 20 di grassi; la ricotta porta con sé 8,1 grammi in percentuale; il mascarpone abbonda con il 47% di grassi e stabilisce il primato; anche il provolone e l'emmenthal contengono una percentuale di 30 di grassi; il gorgonzola il 26,3%; il pecorino il 26,5%, Il Bel Paese il 23,3%. Se ne deduce che sarebbe ora che abolissimo dal linguaggio formaggi magri o grassi.



Nessun commento:

LA SORTE

Non occorre essere Cassandra, Schopenhauer o Leopardi per sostenere che la sorte della civiltà non ha davanti, purtroppo, sentieri tranquil...