Morricone

18 dicembre 2014

IL PIACERE

D'Annunzio intitolò una sua opera "Il piacere", Epicuro sosteneva che  il piacere è la gioia della vita, c'è anche chi trasferisce il piacere dalla carne allo spirito, nasce il misticismo, l'estasi spirituale, tema caro all'arte classica di tutti i tempi. Per cui, il piacere ha più origini che comprendono il narcisismo quando lo si prova solamente con se stessi, l'erotismo con i sensi che si scatenano in esperienze priapee e dionisiache, spiritualità con al timone Pascal, Plotino, Platone. Qualcuno dice che un'esistenza senza il piacere sarebbe insipida. Qualcun altro afferma che il piacere è pilotato da Satana, quindi sarebbe peccaminoso. Diatriba millenaria ancora aperta. Tu da che parte stai?



Nessun commento:

DELITTO CULTURALE

Nella storia, in tutte le epoche, il delitto culturale è stato perpetrato per cancellare intere civiltà con le loro tradizioni, metodi di v...