PROMESSI SPOSI

4 dicembre 2014

PORNOGRAFIA

Secondo te quanti condannano la pornografia e nell'armadio conservano giornali erotici trasgressivi, filmati sessualmente mozzafiato? Perché i Greci scolpivano i Bronzi di Riace o la Venere di Milo, decoravano le anfore con scene con protagonista l'erotismo, a Pompei venuta alla luce dopo il flagello del Vesuvio dove pareti intere mostrano le celebri posizioni dell'accoppiamento, e noi - chissà se è vero - siamo pronti alla condanna totale della pornografia? Ma cosa significa il termine pornografia? Deriva dal greco di qualcosa scritto da prostitute, oggi equivale a volgarità e cattivo gusto. Woody Allen non si scandalizza, Epicuro ancora di meno, Pier Paolo Pasolini pensava che coloro che condannano la pornografia siano vittime di sensi di colpa, di un moralismo incipriato, Umberto Eco rileva la convinzione diffusa che la pratica sessuale sia cattiva, erroneamente. E se la pornografia condannata fosse una pratica di controllo del potere per i suoi calcoli indicibili? La vera pornografia è cerebrale, nel pensiero bieco, amante della guerra e della distruzione. L'amore erotico non farà mai male al Pianeta.


Nessun commento:

L'ENIGMA

Una cappa pesante imperversa sull'umanità nella vita: l'enigma. Eppure Wittgenstein sosteneva che l'enigma non esiste. Si cerca...