last

29 gennaio 2015

D E S I D E R I O

Avere desideri rappresenta la ragione fondamentale della vita. Non vi sarebbe azione, ricerca, avventura, rischio, merito, gratificazione se non ci fossero desideri a fare da volano alla volontà umana. Senza desideri l'esistenza sarebbe priva di motivazioni, di bisogni e di sogni, di chimere e utopie. Per cui, il desiderio costituisce un capitolo strutturale del libro della vita. Quando il desiderio viene soffocato o messo all'indice, demonizzato, ritorna la reazione che oscura la realtà dell'istinto, fattore determinante dell'essenza umana. Epicuro elogiava il desiderio, altrettanto filosofi che affermavano di non violentare la natura umana. Poi giunse la condanna del desiderio sessuale, portatore, si disse, di Satana. Nietzsche interpretò la condanna del desiderio come strategia di dominio dell'altro , con lo scopo di farne un suddito. Giunse la morale dei benpensanti filistei.


Nessun commento:

CADUTA DI STILE

Il comportamento umano, in tutte le sue categorie, ha subito una caduta di stile con l'arretramento globale dei rapporti sociali. Basta...