last

29 gennaio 2015

D I A L O G O

Grandi assertori del dialogo furono Socrate e Platone. Seguì Cristo, che prediligeva conversare, dialogando. Addirittura, la verità venne ricercata attraverso il dialogo, la dialettica, il confronto, tra il positivo e il negativo, la contraddizione e poi la sintesi; per continuare con un'altra contraddizione, all'infinito. Il dialogo, oltre che nella conoscenza, ha un ruolo fondamentale nel sociale. L'Altro assurge a passaggio epocale perché ci sia una civiltà umana reale, così la pensavano Adorno, Horkheimer, Sartre, Derrida. Va da sé che l'ostracismo per il dialogo attuale è caduta verticale della civiltà umana.


Nessun commento:

CADUTA DI STILE

Il comportamento umano, in tutte le sue categorie, ha subito una caduta di stile con l'arretramento globale dei rapporti sociali. Basta...