Morricone

14 maggio 2015

IL BELLO

Immagina la scena della vita ridotta ad una steppa arida con  un andirivieni di esseri che erano umani e non lo sono in un mondo dominato dagli affari, dalla Borsa, dalle guerre, con la motivazione del profitto. Allora, ti sorgerà, istintivamente, la necessità dell'esistenza del poeta, il rifugio di chi vorrebbe una vita migliore, vivibile, a misura umana. Se la pensi così hai dei predecessori in  Schiller, Holderlin, Heidegger. Contro la faccia ributtante e la corruzione che sfregiano la vita, la poesia è l'Eden delle speranze umane. 



Nessun commento:

DELITTO CULTURALE

Nella storia, in tutte le epoche, il delitto culturale è stato perpetrato per cancellare intere civiltà con le loro tradizioni, metodi di v...