Morricone

21 maggio 2015

R I B A L T A M E N T O

Ulisse è stato il simbolo dell'astuzia; aiutato dagli dèi, cantato da Omero, allorché escogitò il cavallo di legno per conquistare Troia. Oggi la furbizia è la regina dei requisiti umani: la bontà, la sincerità, la lealtà, il candore, la trasparenza qualora tu le voglia trovare devi andare al Museo delle cere. Corre la convinzione che se non sai frodare, truffare, circuire vali nulla. E così l'apparenza furbesca è divenuta protagonista delle qualità umane, prescindendo dalla moralità.


Nessun commento:

LA SORTE

Non occorre essere Cassandra, Schopenhauer o Leopardi per sostenere che la sorte della civiltà non ha davanti, purtroppo, sentieri tranquil...