last

28 luglio 2015

ANALITICI E CONTINENTALI

Sono, filosoficamente, un continentale. Non condivido che la filosofia sia analitico-scientifica, nel senso di ridurla alla stessa stregua della matematica, della fisica, della geometria, della chimica. Brentano la pensava diversamente da me, era convinto che la filosofia dovesse essere logica e rigorosa. E così Dummelt, famoso professore di Logica a Oxford. Nel mio concetto mi sostiene Dilthey, il quale pensava che la filosofia dovesse essere letteraria e suggestiva. Ancora consenzienti con me ci sono Heidegger ed Adorno. Addirittura, Heidegger sosteneva che la filosofia trovi il suo più alto momento nella poesia, massimamente in Holderlin. D'altronde, non si può isolare la filosofia nella scienza, ponendo barriere contro il pensiero umanistico che si collega a quello classico greco. Voi come la pensate?







Nessun commento:

S T R E P I T O S O !

La mia commedia Mancu pe' cani! ha ottenuto uno strepitoso successo tra il pubblico di Polistena. Il merito va al regista Antonio Trop...