last

27 ottobre 2015

P O V E R I

Le grandi religioni si sono schierate accanto ai poveri, prediligendoli. Cristo ne è il più rappresentativo. Così non è nella storia di ogni tempo. La miseria occupa, ancora gran parte del Pianeta: fame, sete, cose sempre uguali a se stesse, non-idee, non-cultura, un mondo chiuso con fine precoce della vita. Dominando la logica industriale e commerciale, oggi, dei poveri si occupa nessuno. Anzi, dato l'affollamento del Pianeta se se ne vanno all'altro mondo si pensa che sia un vantaggio economico. Si è poveri per mancanza di soldi, di beni primari non a disposizione, cibo, vestiario, abitazione, e figli senza l'occorrente quotidiano; crollano, così, l'autostima, la dignità, il ruolo nella società. Si diviene vagabondi, "teste pazze", come sosteneva Foucault che affermava che la follia è parente stretta della miseria insieme alle malattie gravi. I poveri, anche nel mio paese, sono ghettizzati in rioni fatiscenti; i più fortunati hanno ottenuto una casa popolare e vivono in un isolamento che non ha nulla a che fare con la società tranne che con i collegamenti con i mass media. la responsabilità è dei parassiti e degli sfruttatori che scatenano anche e soprattutto guerre fra poveri facendo circolare una miseria culturale devastante.


Nessun commento:

S T R E P I T O S O !

La mia commedia Mancu pe' cani! ha ottenuto uno strepitoso successo tra il pubblico di Polistena. Il merito va al regista Antonio Trop...