last

15 dicembre 2015

NE VALE LA PENA?

Scrolliamoci di dosso il luogo comune che per essere normali, socievoli, dabbene, dobbiamo parlare, comunque. Non è così. Anzi, si può parlare a vanvera, dire sciocchezze, chiacchiere, luoghi comuni. Invece, la parola è un tesoro, si deve sapere spendere con parsimonia, saggezza, appropriatamente. Allora, dobbiamo chiederci:"Vale la pena parlare?". E' raro che ci sia qualcosa da dire poiché è stato detto tutto: non siamo altro che eco, registratori dimenticati accesi. I grandi intellettuali hanno parlato sempre poco: Einstein, Erasmo da Rotterdam, Marsilio Ficino, Ariosto, Quasimodo. La chiacchiera era odiata da Heidegger, da Sartre, da Foucault. Parliamo quando ne vale la pena, altrimenti il silenzio è d'oro e sprigiona saggezza.

Nessun commento:

S T R E P I T O S O !

La mia commedia Mancu pe' cani! ha ottenuto uno strepitoso successo tra il pubblico di Polistena. Il merito va al regista Antonio Trop...