lai

27 gennaio 2016

F A N A T I S M O

Il fanatismo è un'esasperazione psicologica, comportamentale, causa, sempre, di avvenimenti che arrecano tanto danno nella storia. Ma quando il fanatismo serpeggia nello sport, allora è di una gravità preoccupante: si susseguono, nel calcio, invasioni di campo, minacce, violenze, ingiurie inaudite verso l'arbitro, risse con contusi e feriti; qualche volta ci scappa anche il morto. Si va allo stadio come ad una guerra con armi proprie ed improprie per distruzioni vandaliche. Così il concetto che sta alla base dello sport, e cioè la lealtà, il rispetto dell'avversario, l'accettazione della sconfitta, il riconoscimento del merito del vincitore, tutto questo non viene preso in considerazione. Ed ancora, come si può tollerare si rivolgano offese di stampo razzista verso giocatori di colore, come si può accettare che uno sportivo, per modo di dire, offenda barbaramente un altro mettendo alla gogna le sue scelte sessuali? Lo sport non può ridursi così, altrimenti rimane solo il nome.

                             

Nessun commento:

C O N T R A S T O

Apriamo il sipario, come al teatro. La scena: una spiaggia affollata in piena stagione balneare. I personaggi sono due: sdraiato, sotto il ...