Morricone

26 gennaio 2016

S I'

E' tempo - il ritardo è abissale - che l'oscurantismo abbandoni le nostre contrade: il danno che ha provocato è immenso. Vogliamo permettere che ognuno possa esprimere, nella vita, l'amore come il cuore gli comanda? L'amore non ha la sua sorgente nei genitali, bensì, nei sentimenti che derivano dal cuore. Nel mondo, in ogni continente, aprire la porta all'amore, comunque sia, eterosessuale o no, coppie di fatto, non ha provocato le disgrazie che i sepolcri imbiancati vanno predicando dal pulpito dei mass media. E la Chiesa, Francesco, Bagnasco, potrebbero adeguarsi ai tempi, alla storia? Va da sé che chi ama il progresso, la civiltà, l'umanità, debba esprimere un gigantesco sì alla Legge sulle Unioni Civili. Il tempo di Torquemada, della censura codina reazionaria, che finisca una volta per sempre. Il motto è "ama come il cuor ti comanda"!


                                      

Nessun commento:

LA SORTE

Non occorre essere Cassandra, Schopenhauer o Leopardi per sostenere che la sorte della civiltà non ha davanti, purtroppo, sentieri tranquil...