PROMESSI SPOSI

18 marzo 2016

ETERNO RITORNO

Se vuoi, dillo anche tu:" E' stato detto tutto, non c'è altro da dire". Lo dico spesso. Mi hanno preceduto Nemisio, Crisippo, gli Stoici, Nietzsche. L'Autore di Così parlò Zarathustra diceva:" L'eternità non appartiene ad un'altra vita, ma a questa, e in questa si deve cercare e riconoscere". Per cui, la vita va glorificata, accettata con coraggio e fermezza. Eterno ritorno è una teoria che asserisce la ripetizione delle vicende dell'universo di cui facciamo tutti parte, è l'autoaccettazione del mondo, lo spirito dionisiaco che esalta e benedice la vita. Nel mondo ci sarebbe un'eterna creazione di sé e significa volere all'indietro tutto ciò che è già accaduto, di volere in avanti tutto ciò che accadrà. Al bando il passatismo, il "c'era una volta", la tirannide di ciò che è stato, il doloroso, il "che non sarà mai più", e tutto "qui ed ora", tutto muore, tutto rifiorisce, tutto si spezza, tutto si rinsalda, tutto si separa, tutto si ricongiunge. E l'esistenza la dobbiamo amare eroticamente, e non piangerla, commiserandola e osannando la rinuncia, l'allontanamento. Sei d'accordo? Se dirai di sì, Nietzsche ti avrebbe definito "superuomo".


FRIEDRICH NIETZSCHE

Nessun commento:

L'ENIGMA

Una cappa pesante imperversa sull'umanità nella vita: l'enigma. Eppure Wittgenstein sosteneva che l'enigma non esiste. Si cerca...