lai

21 marzo 2016

LA MAGIA

Qualche volta, nella vita, hai provato anche tu a fare il mago? Se l'hai fatto, è naturale: l'uomo, nella sua essenza, vorrebbe andare oltre i suoi limiti: una sfida permanente. La magia comincia ad affermarsi quando - tra i secoli XV e XVI - comincia a decadere la trascendenza e si afferma il soprannaturale divinizzando la natura. Si pensava che delle forze spirituali fossero riunite nell'universo, una natura misteriosa, tutta da scoprire e da conquistare. Così l'uomo sarebbe divenuto dominatore della natura, si sarebbe affrancato da limiti riduttivi, sarebbe divenuto più potente, più emancipato. Si affermò la magia per scoprire conoscenze dell'universo fisico. si pensava che gli astri, il mondo vegetale fossero comunicanti con l'uomo mediante un potere sugli elementi naturali: la magia, appunto. Di questo pensiero fecero parte Girolamo Cardano, Girolamo Fracastoro, Tommaso Campanella, Giordano Bruno. Al di là della veridicità magica, è da rilevare il tentativo umano di andare sempre più oltre, come in ogni campo. Era l'uomo scaturito dall'Umanesimo ed affermato dal Rinascimento. 



                                 

Nessun commento:

C O N T R A S T O

Apriamo il sipario, come al teatro. La scena: una spiaggia affollata in piena stagione balneare. I personaggi sono due: sdraiato, sotto il ...