Morricone

14 aprile 2016

C A S A L E G G I O

La rassegnazione definitiva è il capolinea nella storia umana. Gianroberto Casaleggio aveva improntato la sua vita per aprire nuovi orizzonti per l'esistenza di ognuno di noi. Il fine ideale, per lui, era la democrazia diretta, ovvero la partecipazione di ognuno di noi ad ogni decisione strutturale senza più la mediazione illusoria dei partiti, dei delegati politici voluti dalle alte sfere. L'incontro collettivo, al di là delle latitudini geografiche, per Casaleggio avrebbe dovuto realizzarsi attraverso la telematica, internet, il web. Un confronto dialettico che doveva attivare la presenza della voce della gente comune. Egli precisava che già vi sono 23 milioni di blog attivi nel pianeta. Casaleggio rimarrà nella storia un personaggio innovatore, rivoluzionario, egli amava la democrazia autentica, la convivenza tra i popoli, tra le idee, tra le razze. Un personaggio al di là di ogni vanità che ha dato esempio, con la sua ritrosia ad apparire , di limpido disinteresse personale nell'impegno politico. Anche se, da lontano, consideratemi presente ai suoi funerali di Gianroberto: uno di noi, lottatore fino alla fine.

                                            

Nessun commento:

COSTE INVIOLATE DEL SAPERE

Ulisse concepito da Omero, presente ancora oggi, ha caratterizzato tutte le epoche della storia dell'uomo attraverso la ricerca appassi...