lai

8 aprile 2016

TENTAZIONE DOGMATICA

Dove governa il dogma la libertà è mandata al capestro. Il dogma viene spacciato per verità senza esame critico o discussione: un principio che si accoglie per vero o per giusto calato dall'alto, imposto, anche con la tortura, con la violenza, con la morte. Pitagora pontificava e gli allievi dicevano "ipse dixit". Hegel sostenne che, dopo di lui, la filosofia sarebbe defunta. L'Inquisizione di Torquemada, voluta dalla Chiesa antiprotestante, ha sulla coscienza crimini mostruosi tendenti a soffocare, spesso, la verità in difesa del dogma. Tommaso Moro, l'autore di Utopia, santo dal 1935, è considerato un martire della fede cattolica e della libertà di coscienza perché non si prostrò davanti all'Atto di Supremazia di Enrico VIII. Con il dogma non c'è cultura, viene dato una volta per sempre. Il dogma è diffuso tra le famiglie, in politica, nei rapporti umani, dovunque vi sia qualcuno che si erge a carismatico, dittatore, ayatollah. 


                                                   


             TOMMASO MORO

Nessun commento:

C O N T R A S T O

Apriamo il sipario, come al teatro. La scena: una spiaggia affollata in piena stagione balneare. I personaggi sono due: sdraiato, sotto il ...