Barbanti

9 maggio 2016

DECLINO EPOCALE

Di cosa pensi abbia bisogno il nostro tempo?

Tra le altre esigenze determinanti penso vi sia la necessità del dialogo fra credenti e non credenti, senza spaccati irrazionali; gli atei sono figure umane degne della massima considerazione, spesso sono loro più vicine a Dio dei cosiddetti credenti.

Soffermati sui diversi...

Sono sintonizzato con Derrida, Severino, Lèvinas, con Hugo, Verdi, in questo senso ho scritto "Il gobbo", un mio racconto premiato a Roma, a Genova, a Taranto, penso uno dei punti più alti della mia ispirazione. Per i diversi non avverto pietà, accettazione, ma amore.

Quale violenza raggiunge l'atrocità?

Il voler schiacciare l'altro con la propria identità, con i pregiudizi, le prevaricazioni come se la ragione da una parte sola sia un dogma, un regno di cui si è sovrani.


MATERA - I Sassi

Nessun commento:

AI MIEI AMICI AMERICANI - TO MY FRIENDS AMERICANS

S I L E N Z I O Ma cosa vuoi che dica unisci il tuo silenzio al mio sintonia di cuori battono all'unisono in amore. S I L ...