Barbanti

7 giugno 2016

A U T E N T I C I T A'

Soffermati sul mondo contemporaneo....

Le certezze, i grandi punti di riferimento sono tramontati. Il modo indicativo dei verbi potrebbe essere cancellato dai paradigmi. Vi è un mondo fragile, oscillante, con spaesamenti collettivi. Comunque, penso che una crisi non sia stata mai del tutto negativa: è la contraddizione, l'antitesi fra tesi e sintesi, citando Hegel.

A proposito di contraddizioni, quale  ti appare evidente nella storia contemporanea?

Per rispondere mi rifaccio a Platone quando sostiene che tra il vero e il bello esiste un baratro: così è anche nel nostro presente.

Esprimi un tuo desiderio...

Vorrei che le maschere dell'apparenza fossero deposte definitivamente in un dimenticatoio. Ho pretesa di autenticità, di verità, di sincerità.

                                                   

Nessun commento:

M A T C H

Ma quando ti stancherai a prenderti a pugni? E' da una vita che hai trasformato ogni giorno in un match con te stesso. Ieri ti hai man...