Morricone

30 giugno 2016

S P A R T I Z I O N E

Soffermati sul cibo...

Il cibo denota la nostra identità nel senso largo della storia della  vita, le diverse fasi dell'età, il popolo a cui apparteniamo, i risvolti psicoanalitici, i desideri, le frustrazioni, il cordone ombelicale materno ed altro...

Il dialetto: cosa ne pensi?

Il dialetto, metaforicamente, è come l'habitat di ogni ente della natura. un pioppo ha il suo dialetto: la terra, l'aria, il susseguirsi delle stagioni, le immagini intorno; è così anche per gli animali di ogni specie. il dialetto costituisce l'autentica comunicazione umana, è stato nel tempo violentato dalla parlata borghese, dalle Banche toscane, dagli intellettuali delle Corti signorili rinascimentali. Io amo il dialetto.

Sintetizzando, poche pennellate, qual è il quadro politico attuale?

Disarticolazione, sfiducia, ritiro stoico, conquiste di libertà ridotte a brandelli, arretramento della delega, sorvoli sul petrolio come api fameliche sul pesce, spartizione planetaria dei popoli, tendenza irrazionale verso l'effimero, l'immoralità, la trasgressione.

                                  

Nessun commento:

LA SORTE

Non occorre essere Cassandra, Schopenhauer o Leopardi per sostenere che la sorte della civiltà non ha davanti, purtroppo, sentieri tranquil...