Barbanti

14 luglio 2016

COINVOLGENTI DISAGI

Quali sono le tue riflessioni a proposito del turismo?
Quello vero, secondo me, consiste nei viaggi della mente, della conoscenza, della cultura; viaggiare anche nei posti più belli del mondo dietro una macchina fotografica non ha senso; venire in Calabria e chiudersi in un villaggio banale, senza visitare i luoghi della cultura calabra è indecente.

Quale recupero pensi sia necessario?
Il mio paese, Polistena, il suo centro storico, palazzi settecenteschi decadenti, abbandonati, chiese trascurate anche nelle strutture più importanti, dipinti, statue in gesso di Marino Tigani colpite dallo scempio del tempo, recupero dell'arte, insomma. Dove non c'è cultura è barbarie.

E' mai esistita, per te, l'Unità d'Italia?
I parassiti camaleonti meridionali restarono sfruttatori dopo Garibaldi, i contadini rimasero miserabili con il destino dell'emigrazione, tutte le risorse furono dirottate al Nord, l'Unità d'Italia, dopo il 1861, è stata solamente metafisica. Ciò permane tutt'ora. 

                                              
                                                        CALABRIA - Stilo e la sua Cattolica

Nessun commento:

AI MIEI AMICI AMERICANI - TO MY FRIENDS AMERICANS

S I L E N Z I O Ma cosa vuoi che dica unisci il tuo silenzio al mio sintonia di cuori battono all'unisono in amore. S I L ...