Morricone

21 luglio 2016

LA PENNA

Quali sensazioni avverti quando scrivi?
Intanto, ho un rapporto d'amore con la penna. A sera - forse un fatto ridicolo, ma per me importante - la metto a dormire, protetta, in posizione speciale sul tavolo; poi. quando è ora di usarla, ha il potere di scatenare dentro me un benessere globale; scrivendo, trovo l'evolversi della vita. 

Sono utili i modelli artistici per uno scrittore?
i modelli sono necessari, non per ripeterli o imitarli, ma perché danno lezioni compositive, architettoniche per un romanzo o racconto che sia, la geometria delle parti, l'equilibrio fra i caratteri che compongono un'opera, Giovanni Verga, Luigi Capuana, Federico de Roberto, Pier Paolo Pasolini, Alberto Moravia, Honoré de Balzac, e così Dostoevskij,  Cechov, Proust, Mann, lo sono stati per me.

Cosa lascia in te lo studio della storia dei popoli vicini al tuo luogo natio?
Quando vedo un Sangiorgese o un Melicucchese o Cinquefrondese mi balza in mente il passato che è stato matrice di ognuno di loro; la conoscenza del passato fa amare il presente e si guarda con più fiducia al futuro.


                                

Nessun commento:

LA SORTE

Non occorre essere Cassandra, Schopenhauer o Leopardi per sostenere che la sorte della civiltà non ha davanti, purtroppo, sentieri tranquil...