Morricone

7 luglio 2016

PERFETTE SINTONIE

Cosa rimpiangi nella tradizione dell'economia calabrese?

Sicuramente l'artigianato: al di là dei prodotti insuperabili e durevoli, rimpiango la comunicazione umana quando si stava seduti attorno ad un calzolaio o ad un sarto o falegname o barbiere.

Quale, secondo te, la contraddizione tra un esistente e la storia?

Napoli, il Palazzo Reale borbonico, le ricchezze, l'arte eccelsa, gli ori, lo splendore, e poi la miseria della mia gente di Calabria, l'analfabetismo, l'abbandono.

Parlaci di uno scrittore...

Carlo Emilio Gadda mi attrae per la sperimentazione linguistica, per l'umanità solitaria e ombrosa dei suoi personaggi, per il sarcasmo grottesco e l'ironia, i sentimenti pietosi, ed ancora per la tragedia della vita e le patologie delle ossessioni. Mi piace spingere a leggere Quel pasticciaccio di Via Merulana e Cognizione del dolore.

                                                  

Nessun commento:

L E T T E R A T U R A

Se vuoi ti dirò che cos'è la letteratura per me. E' semplice: è vita. Se nello scrivere non c'è l'esistenza allora la lette...