Barbanti

30 agosto 2016

CONVINCIMENTI STAGNANTI

Cosa vuoi dire a chi si sente attratto dallo studio?
Stavolta, voglio adottare il linguaggio diretto:"Sei adeguato allo studio se l'odore dei libri ti appare paradisiaco. Se, portando un libro sottobraccio, porti il tuo amore, sei adeguato se la ricerca è un'eterna compagna della tua vita".

Come mai la cronaca nera viene propinata dai mezzi di comunicazione così abbondantemente?
Il fine è manifesto: portare le masse verso al dittatura, all'uomo provvidenziale che proteggerebbe da crimini, rapine, mostruosità. Quando qualcuno ne parla è stato catturato, diventa una vittima.

Qual è il tuo concetto sui convincimenti stagnanti che andrebbero superati?
Gabriele D'Annunzio è ancora catalogato, etichettato, messo all'indice da falsi progressisti attardati in divisioni senza senso, dannose per il progresso dell'umanità. D'Annunzio ebbe un carattere poliedrico: bellicoso, vanitoso, eccentrico, politicamente tendente alla dittatura, ma ebbe momenti nella sua narrativa e nella sua poesia che costituiscono il gotha nella letteratura; io gli debbo tanto, specie nella mia adolescenza.

                                             
                                                GABRIELE D'ANNUNZIO

Nessun commento:

M A T C H

Ma quando ti stancherai a prenderti a pugni? E' da una vita che hai trasformato ogni giorno in un match con te stesso. Ieri ti hai man...