Morricone

26 agosto 2016

RIFLESSIONI ANTROPOLOGICHE

Quale errato atteggiamento verso l'arte, spesso, viene perpetrato da parte di tanti?
Erroneamente, si giudica l'artista come inutile, come un perditempo, zimbello, giullare, ozioso, folle. Lo dicevano già Platone ed Erasmo da Rotterdam.

Ci parli di una contraddizione storica che condiziona il nostro tempo?
Ulisse e Socrate: il primo è l'emblema dell'astuzia, il secondo della parresia ovvero del dire la verità. Ulisse rappresenta la moltitudine furba della società, Socrate coloro che soccombono solamente perché dicono il vero.

Come mai l'espressione "non voglio sapere di politica" è così diffusa?
La politica è una categoria indispensabile al vivere sociale dell'uomo, non si può fare a meno di fare politica. E' anche vero che quello che chiamano politica è solamente tornaconto personale. Il problema si risolve ridando alla politica la sua autentica dignità.

                             


Nessun commento:

L E T T E R A T U R A

Se vuoi ti dirò che cos'è la letteratura per me. E' semplice: è vita. Se nello scrivere non c'è l'esistenza allora la lette...