Barbanti

5 ottobre 2016

GRATITUDINE

Come stai con la vita?
Ho un rapporto intenso con la vita fatto di sentimenti colmi di gratitudine per il solo fatto che vivo: è una sorta di solidarietà con tutte le forme che esistono in natura. La vita è un prodigio.

Come si presentava la stagione balneare negli Cinquanta sulle spiagge del basso Tirreno calabrese?
Era speculare della precaria situazione economica dell'intera Piana di Rosarno: lenzuola e coperte sdrucite per proteggersi dal sole - non esistevano ancora gli ombrelloni -; ragazze protette dalle madri per non mostrare alcunché del corpo mediante un ampio lenzuolo all'ora del bagno; pneumatici da camion consumati adattati a salvagente: una sorta di accampamento da profughi!

Presentaci un'opera del pittore Franco Camillò, a cui sei particolarmente legato.
Concentrandomi sul dipinto Pastore di Camillò, per associazione di intenti con chi l'ha creata, emerge la celebre Unità dell'esistente a cui l'arte di tutti i tempi aspira da sempre. Vi è un incontro tra l'umano - il pastore, appunto - gli animali e la natura che, con i suoi colori morbidi e pieni di sentimento, avvolge, come in un abbraccio il soggetto dell'ispirazione di Franco Camillò. E' come un portento giunge la luce del tramonto che, irradiandosi, crea piani flessibili donatori di pienezza di vita in atto attraverso il movimento del pastore e del gregge che solamente un grande artista riesce a trasmettere con il suo pennello. Mirabilmente, in quest'opera il pittore polistenese tratta la figura umana con le fattezze di chi ama l'umanità tutta.

                                             
FRANCO CAMILLO' - Pastore

Nessun commento:

M A T C H

Ma quando ti stancherai a prenderti a pugni? E' da una vita che hai trasformato ogni giorno in un match con te stesso. Ieri ti hai man...