last

15 novembre 2016

EPOCHE' EMOZIONALE

Vuoi parlarci di un intellettuale del passato che ha suscitato il tuo interesse?
Alessandro Verri. Mi sono accostato al suo Le notti romane al sepolcro de' Scipioni, da cui ho ricevuto lezioni di stile classico, di atmosfere anticipatrici del Romanticismo, ammonimenti per la politica corrotta, giudizi negativi sui popoli aggressori e conquistatori.

Qualche episodio recente ti ha lasciato il segno?
Una palma più che ottuagenaria, qualche ora al tramonto, un uccellino cade, non sa ancora volare, si dimena disperato cercando la vita: lo prendo e lo depongo su una pianta vicina, in un baleno arriva la madre per soccorrerlo. ricomincia la vita. 

Vi è qualche intellettuale calabrese poco noto?
Francesco Acri, nato a Catanzaro nel 1834 e morto a Bologna nel 1913. Fu professore di Filosofia teoretica a Palermo e di Storia della Filosofia a Bologna. Padroneggiava il Greco e tradusse i Dialoghi di Platone. Divenne esperto del Platonismo cristiano. Ebbe una forte fede cattolica. Interessanti sono i suoi scritti sulla morte. 

                                                     
FRANCESCO ACRI

Nessun commento:

S T R E P I T O S O !

La mia commedia Mancu pe' cani! ha ottenuto uno strepitoso successo tra il pubblico di Polistena. Il merito va al regista Antonio Trop...