last

17 novembre 2016

INDELEBILE

Cosa ti è rimasto, indelebile, dell'infanzia, della fanciullezza?
Un terreno abbandonato, sterpi e cardi ed erbe selvatiche, il sole violento dell'estate piena: cacciavo farfalle, le deponevo in una scatola per scarpe con un buco; mi mettevo controvento, tendevo l'indice ed il pollice della mano destra verso la farfalla posata sul cardo e la catturavo mentre lei si dimenava disperata in cerca della libertà. Ma io non capivo...

Vuoi dirci di un intellettuale romano che ha lasciato tracce nella tua formazione?
Velleio Patercolo: mi ha insegnato la ricerca storica. Egli non vedeva di buon occhio le commedie di Plauto, mentre elogiava le tragedie di Pacuvio e di Accio. Mi ha orientato verso Catullo, Livio, Tibullo, Ovidio per allontanarmi da Orazio, Cornelio Gallo, Properzio.

Quale differenza riscontri nell'ascoltare e nell'eseguire per tastiera la musica?
L'ascolto della musica provoca emozioni diverse da quelle dell'esecuzione dello stesso brano. suonando si è attraversati interamente dalle note musicali, l'ascolto possiede anche requisiti elevati per valori poiché affina le sensibilità.

                                                    

Nessun commento:

P O S T A

Vi invito il prossimo 10 agosto alla rappresentazione teatrale della mia commedia brillante Mancu pe' cani , per la regia di Antonio Tr...