PROMESSI SPOSI

18 novembre 2016

LA BACCHETTA

Perché hai un bacchetta dietro alle tue spalle nel tuo studio?
Era la bacchetta che mio padre pensava di utilizzare una volta guarito dalla malattia che lo ha portato alla morte. Una bacchetta simbolo della vita, metafora della sconfitta sulla morte.

C'è un luogo balneare significativo nei tuoi ricordi?
Gli scogli di Nicotera Marina, nell'immaginario collettivo adolescente erano il nascondiglio ideale per avventure sentimentali mai realizzate e rimaste sogni ad occhi aperti.

Quanto ha inciso l'Esistenzialismo nella tua formazione?
L'Esistenzialismo mi ha aperto il mondo umano nella sua finitezza, l'angoscia della conclusione dell'esistenza, la precarietà di ogni cosa. Tutto con Heidegger, Sartre, Marcel, Merleau-Ponty, Abbagnano; e poi Camus con il mondo dominato dal non senso.

                                               
                        NICOTERA MARINA

Nessun commento:

IL POETA E LA SOLITUDINE

Diceva Fernando Pessoa che essere poeta non è un'ambizione ma è una maniera di stare soli. Come si può subire passivamente lo sfacelo de...