last

6 dicembre 2016

ELEGIA DI UNA SCELTA

Voglio dirti - non vale solamente per me - come avviene una scelta di vita, l'inizio di un percorso che diviene compagno per tutta la vita. All'alba dell'arte c'è un senso di smarrimento che annienta gli anni che dovrebbero essere i più innocenti, quelli della fanciullezza. Allora, si cade in silenzi che non finiscono mai. E' da qui che va in incubazione l'arte in qualunque sua manifestazione di genere. Fondamento della mia ispirazione multiforme è un tacere cronico, permanente. E poi un pensiero che, adagiato su se stesso, trova svariati spiragli di un desiderio d'espressione che non trova conforto. E mentre il pensiero galoppa, il parlare si ammala con balbuzie che fanno ridere chi ascolta, procurando strazi al fanciullo. Nasce una frustrazione gigantesca che si metterà a scalare le cime più alte delle conoscenze con il pericolo di precipitare negli abissi dell'appartenenza al patologico incurabile. E così l'ispirazione estetica diviene ipercompensazione, una scelta di vita, una passione che, all'ombra di scrivere o di far musica, di dipingere o di scolpire, vi è un essere umano che ha trovato la scialuppa per uscire dai marosi della vita.

                                                      

Nessun commento:

S T R E P I T O S O !

La mia commedia Mancu pe' cani! ha ottenuto uno strepitoso successo tra il pubblico di Polistena. Il merito va al regista Antonio Trop...