lai

27 gennaio 2017

IL RIMORSO DI UNA TATUATA

" Mi chiamo Luisa, un pentimento avvolgente mi opprime. stregata dal consumismo, dall'effimero, ho voluto aggiungermi ai milioni di tatuati sparsi per il mondo. D'accordo con il mio ragazzo lo abbiamo fatto entrambi in quella parte del corpo più intima, giurandoci eterno amore. Lui  è andato via con un'altra, lasciandomi con il tatuaggio che, ormai, è incoerente, portatore di un messaggio falso, un nome con cui non ho più nulla a che fare. Ho chiesto la somma necessaria per toglierlo: si tratta di un prezzo impossibile per me, a meno che non mi indebiti pazzamente. Non sapevo che sull'eliminazione dei tatuaggi ci fosse un'organizzazione dedita la profitto più barbaro. Come faccio, adesso! Come risolvo questo problema che mi schiaccia psicologicamente? " 

                                     

Nessun commento:

AI MIEI AMICI AMERICANI - TO MY AMERICAN FRIENDS

G R I D O Se dovessi contare le maschere messe nella vita fingendo per salvarmi per non perdere per conquistare mettendo da part...