Morricone

8 febbraio 2017

MA DOV'E'?

Era umano, quasi ogni giorno, incontrarlo. Parlo di don Antonio, origine amalfitana. La sua bottega di generi alimentari, Piccola, ma fornita di tutto, era un luogo di incontro, con dialoghi che raddolcivano la giornata, in qualunque stagione. Ed ora che la sua attività non c'è più, divorata come tante altre dalle mastodontiche e mostruose offerte dei grandi centri commerciali, vi è l'impoverimento dei rapporti umani accompagnato dal peggioramento culturale. E' morto il negozio di famiglia, rendendoci ancora più soli, con la malattia del prossimo a caratterizzare la nostra vita. un dato sociologico internazionale fa emergere che le conversazioni umane sono diminuite del 26%. Facciamo al spesa nel "luogo di nessuno", il supermercato, con una musica mercantile che invoglia a comprare, con una persona anonima alla cassa, con pinte sul tergo per spronare  a sbrigarti, con ematomi provocati dal carrello nel sedere e nelle gambe per spingerti ad andartene.

                                           

Nessun commento:

L E T T E R A T U R A

Se vuoi ti dirò che cos'è la letteratura per me. E' semplice: è vita. Se nello scrivere non c'è l'esistenza allora la lette...