strangers

17 marzo 2017

G O D I M E N T O

Il nostro tempo passerà alla storia come l'epoca del godimento. L'uomo si è fatto conquistare dall'immediatezza di tutto, dall'illimitatezza, dal procedere senza impedimenti di nessuna sorta. e si vuole godere, godere ancora, senza argini, all'infinito. Il motto è "Si vive una volta sola": è l'edonismo più sfrenato che fa comodo al capitalismo perché sprona al consumo, all'acquisto, all'indebitamento purché si abbia il possesso di ciò che si desidera. ed è per questo che il commercio capitalistico offre nelle vetrine, nei supermercati ciò che è desiderato, portando all'espletamento, tramite la pubblicità, spesso in combutta con l'eros - la strumentalizzazione della donna ridotta ad oggetto è vergognosa! Tutti vogliono tutto e se non riescono ad averlo cadono nella frustrazione, nei complessi, nel sentirsi out. Di qui, l'avanzata dell'indebitamento globale pur di poter scalare i gradini che portano al soddisfacimento del desiderio, del godimento. E non si pensi che la ricerca del godimento sia solamente una questione che riguarda la soggettività: non è così. Il godimento è considerato uno strumento di potenza, di capacità, di realizzazione, del suscitare invidia in chi viene ridotto a spettatore, vittima, fallito. E' l'edonismo più efferato, almeno fosse come quello di Epicuro che invitava al piacere,ma quello innocuo, benigno.

                                   

Nessun commento:

IL TELEFONINO

Si parla con il telefonino mentre si è alla guida di un'auto ed avvengono incidenti mortali. Per cui, l'aggeggio può diventare un k...