Barbanti

8 marzo 2017

L O C A L I S M I

Si parla della globalizzazione che padroneggerebbe oltre ogni latitudine, ma i localismi persistono accanitamente. Un paese di quattro anime è rivale di un altro confinante, di tre anime: si dice "lotta per il campanile". Le tradizioni di un luogo guai a chi le tocca o le minaccia! Il forestiero è considerato un escluso in partenza perché non appartiene, cosa vuole? cosa è venuto a fare? perché non se ne va? Figuriamoci di migranti che arrivano da altri continenti. E poi la religione del luogo non si tocca, perché, si dice, autentica, la migliore di tutte. Resiste l'Inno alla Patria con tutto il nazionalismo a cui è legato e che ha portato vittime a caterve, macerie, miseria. Ancora si dice che i prodotti del luogo siano i migliori, a partire dagli ortaggi per finire alle uova, alla carne: i casarecci. possiamo dire che il razzismo inizia da sotto casa, si allarga ai vicini, al rione, al Nord contro il Sud: La nostra cultura viene considerata un dogma, la separazione storica tra uomo e donna, tra giovani ed anziani. Se hai voglia di aggiungere, fallo pure. per me, è più che sufficiente per dimostrare un localismo cronico ed aberrante.

                                        

Nessun commento:

M A T C H

Ma quando ti stancherai a prenderti a pugni? E' da una vita che hai trasformato ogni giorno in un match con te stesso. Ieri ti hai man...