Barbanti

3 marzo 2017

P A R A N O I A

Un fenomeno circola nella società non solo italiana: un radicale bisogno di giustizia. Levinas e Jonas si sono soffermati tanto su questa esigenza. Vi è in atto un tentativo ingiustificato di affossare l'etica antica e di sostituirla con una nuova, spesso stramba ed irrazionale. Ecco perché la colpa viene, costantemente, allontanata da se stessi: la colpa è sempre degli altri, così facendo si entra nel campo della paranoia sopravvalutando, appunto, la colpa degli altri. E la propria? Viene proiettata - questo è il termine junghiano - sulla controparte; non si tratta di una problematica soggettiva, individualistica, appartiene ad un'intera collettività. Qual è il rimedio contro la paranoia che copre, come un'ombra gigantesca il comportamento quasi di tutti? La soluzione sarebbe la crescita della coscienza: questione non semplice perché esiste una netta opposizione alla collaborazione: il male degli altri viene ingigantito, il proprio non esiste.

                                  

Nessun commento:

D I V E R S I T A'

La diversità è nella natura: è uno dei motivi fondamentali della bellezza della vita. L'omogeneità renderebbe monotona l'esperienza...