PROMESSI SPOSI

24 aprile 2017

IL SE'

Il sé è il dominatore di questo tempo. E' divenuto, per forza di cose, il rifugio ultimo dell'individuo. La catastrofe del sociale, della politica, della religione, è stata causata da rappresentanti eminenti che, con il loro fare, hanno portato l'individuo a cercare scampo, salvezza dentro di sé. Di qui, il dirottamento delle energie psichiche umane proiettate sul soggetto, non più sugli altri, sugli avvenimenti, sul sociale. Se vogliamo trovare un'espressione che possa essere la sintesi di quanto stiamo dicendo, eccola: "disinvestire". Portatrici massime del fenomeno del "disinvestimento" sono le nuove generazioni, che non sono più disponibili a credere, a star dietro, a farsi illudere; al contrario, sublimano il sé. Cosa può avvenire a causa di questo fenomeno umano ormai ingigantito? Un pericolo? E' cosa buona? Per dare una risposta equilibrata dobbiamo aspettare gli eventi futuri. Speriamo bene, prendendo coscienza che il fascismo è dietro la porta.

                                             

Nessun commento:

IL POETA E LA SOLITUDINE

Diceva Fernando Pessoa che essere poeta non è un'ambizione ma è una maniera di stare soli. Come si può subire passivamente lo sfacelo de...