Morricone

24 maggio 2017

D I V E R S I T A'

La diversità è nella natura: è uno dei motivi fondamentali della bellezza della vita. L'omogeneità renderebbe monotona l'esperienza dell'esistenza. Essere diversi è un diritto che nessuno può violentare. Ma non si tratta solamente del rapporto duale, è una questione molto più ampia: ognuno ha il diritto di professare la religione che vuole o l'idea politica più congeniale, di avere un'opinione su qualsivoglia problema, di pensarla con la propria testa, d'avere concetti che possono essere anche lontani dal senso comune. e poi c'è la questione del sesso: essere omosessuali non è uno scandalo: ognuno ha la prerogativa di poter metter in campo la propria tendenza sessuale come meglio crede. Convinciamoci che scandalo è perseguitare i diversi, segnarli all'indice, metterli alla gogna o, peggio, annientarli come spesso hanno fatto nella storia le dittature. Dove non si rispetta e non si accetta la diversità non c'è civiltà.

                                          

Nessun commento:

LA SORTE

Non occorre essere Cassandra, Schopenhauer o Leopardi per sostenere che la sorte della civiltà non ha davanti, purtroppo, sentieri tranquil...