Morricone

9 maggio 2017

IL PROSSIMO

Cristo disse:" Ama il prossimo tuo come te stesso"; il vivere odierno contraddice vistosamente il suo insegnamento, il prossimo è crollato nella considerazione collettiva, è visto come antagonista, avversario, palla al piede che ostacola i progetti. Si pensi che il tempo trascorso con gli altri diminuisce sempre più. Ecco dei dati: Nel regno Unito 6 ore nel 1987, 3 ore e mezza nel 2007, da intendersi all'anno e così continua, anche peggiorando, lo stare con gli altri. E' egemone l'incontro virtuale non reale, il prossimo è un ricordo lontano da raccontare ai nipotini, sparito ed esiste, solamente, se alla base, vi è l'interesse, il tornaconto, altrimenti è come se non ci fosse. Da porre all'attenzione il fatto che sparendo il prossimo scompare uno dei comandamenti cristiani, per cui la religione assume le sembianze ipocrite e ripetitive di chi vuol far credere ciò che ormai non c'è più.

                                            

Nessun commento:

L E T T E R A T U R A

Se vuoi ti dirò che cos'è la letteratura per me. E' semplice: è vita. Se nello scrivere non c'è l'esistenza allora la lette...