speranze

29 maggio 2017

M A T C H

Ma quando ti stancherai a prenderti a pugni? E' da una vita che hai trasformato ogni giorno in un match con te stesso. Ieri ti hai mandato al tappeto. Avviene che ti odi, che ti disprezzi, che ti avverti come un brutto anatroccolo. Ricordi? Non eri così quando ancora la vita ti sorridevi, poi, le delusioni cocenti, i rimpianti, i fallimenti ti hanno ridotto all'autodistruzione, mandando alla malora tutto e tutti. Ma non t'accorgi che si tratta di un suicidio al rallentatore? Perché non cerchi di vivere con tenerezza verso te stesso? Come te, in questo tempo maligno, sono tanti allo sbaraglio, al combattimento petto a petto con se stessi e con tutti. E' la vita-match.

                                               

Nessun commento:

CENTRO DI GRAVITA'

Il mio centro di gravità esistenziale è il paese dove sono nato, Polistena, nella Piana di Rosarno, in provincia di Reggio Calabria, Italia...