last

6 luglio 2017

LA DIETA AFFETTIVA

Nessuno può affermare di non avere una dieta affettiva con pietanze, magari umili, che legano agli affetti più cari nella vita, a partire dalla madre. La presenza, ad esempio, ricorrente e frequente del latte denota un legame stretto con la madre, per cui si cercano alimenti come i latticini anche quando sembra fuori luogo: una dieta da suzione cronica. Io appartengo a quella moltitudine di meridionali che hanno una dieta storicamente legata alle origini sociali del bisogno e della sopravvivenza: legumi, verdure, uova. La dieta è lo specchio fedele di chi ha vissuto con noi a lungo: mio nonno, Antonio, cucinava e preparava magnificamente polpette, stoccafisso con patate, uova fritte con cipolla verde; mia nonna, Filomena, commerciava; e quando nel palato c'è lo stoccafisso mio nonno mi appare davanti ed avviene un dialogo silenzioso ma molto significativo. Quanto può un alimento! E' magico!

                                                 

Nessun commento:

P O S T A

Vi invito il prossimo 10 agosto alla rappresentazione teatrale della mia commedia brillante Mancu pe' cani , per la regia di Antonio Tr...