Morricone

10 luglio 2017

N E G R I T U D I N E

Sono schierato, culturalmente, con i negri. Son esseri umani che pagano, pesantemente, per il colore della pelle, la colonizzazione, la violenza, lo sfruttamento, il predominio, la condanna barbara che li giudica ignoranti. Ci diamo, noi bianchi, arie di superiorità non ammettendo che il nostro mondo è in decadenza e la civiltà occidentale è al tramonto. Eppure, se si vuole, si può accedere a tutto un mondo poetico, artistico dei negri di ogni Stato africano. Avete presente cosa prova un negro, per vederlo basta recarsi a Rosarno (Rc): scoramento, umiliazione, solitudine, è una tragedia disumana. Noi siamo ignoranti, perché non vogliamo ammettere un patrimonio culturale negro, uno spirito di civiltà africana. Conoscete la musica negra, vi assicuro che è un messaggio altamente artistico. Un negro merita rispetto, uguaglianza, fraternità. Smettiamo di odiare chi è diverso da noi, ci inseriremmo nella civiltà di questo secolo ancora all'inizio.

                                 

Nessun commento:

APORIA INSANABILE

In ogni epoca l'aporia tra la vita e l'arte ha caratterizzato la storia dell'estetica in tutta la sua vasta gamma. Si pensi a L...