de blasio

6 novembre 2017

MOLESTIA SESSUALE

Scenario contraddittorio, antitetico: da una parte il declino della volontà sessuale legato al rifiuto dell'impegno, del coinvolgimento, dell'altro, dall'altra il proliferare di denuncia per molestia sessuale. Come stanno le cose? Sicuramente, c'è una sorta di protagonismo, di mettersi in mostra, di vittimismo, di porre sul mercato la propria vanità di bellezza aggredita perché irresistibile. C'è anche la volontà di potenza - non nietzschiana s'intende - di chi, al vertice del successo della vita - ricchezza, consenso - vuole impadronirsi del Bello coniugato alla vertigine morboso-erotica in possesso della donna. Ancora, assistiamo al fenomeno storico-sociologico-psicoanalitico della caccia alle streghe che avviene sempre allorquando una società alberga nella palude della caduta di ogni tradizionale - ipocrita - valore etico. Allora, la molestia sessuale, nelle prime pagine dei mass-media, è lo specchio del nostro tempo.

                                                  

Nessun commento:

LA CASA A ROMA

Nel IV secolo a. C., a Roma, avvenne una rivoluzione edilizia che era in continua evoluzione. Fu conseguenza dell'aumento della popolaz...