papetti

10 novembre 2017

PESSIMISMO E SESSO

Freud mise al centro della sua psicoanalisi il sesso, secondo lui determinante per la psiche. L'arte, in tutte le sue dimensioni ha alla base il sesso, da cui scaturisce il pessimismo. Schopenhauer presentava problematiche erotiche vistose, per cui fu il maestro filosofico del pessimismo. E così Leopardi, che aveva un rapporto autoerotico che provocava l'incapacità di avere un rapporto completo con qualsivoglia donna. Di qui, l'idealizzazione leopardiana della donna, mitizzata, in un eccesso di ipercompensazione del deficit erotico. E Michelangelo? Non avrebbe scolpito o dipinto i suoi personaggi col predominio del muscolo se non fosse stato portatore di un omosessualità evidente. Bernini scolpiva il femmineo con alle fondamenta una sorta di spiritualità che si coniugava con le forme perfette e levigate della donna rappresentata. Federico Fellini e Giulietta Masina, il regista aveva orrore della donna corpulenta e maestosa, addirittura un timore di essere divorato. Il pessimismo nella storia dell'arte va a braccetto con il sesso.

                                                    
SIGMUND FREUD

Nessun commento:

Ai miei amici americani

V I A G G I O E se vuoi stare con me nel viaggio della vita metti nel bagaglio sconfitte umiliazioni delusioni sogni speranze an...