barry white

1 dicembre 2017

LA REGRESSIONE

I giorni che precedono le feste di fine anno sono una testimonianza lampante di regressione. In un tempo di crisi come il nostro, si avverte la necessità di ritornare al tempo perduto che si identifica con la ricerca di alimenti prelibati e non, ciò per colmare un vuoto devastante che si ha dentro: un'illusione che si ripete ogni anno. La fase orale freudiana ottiene il suo do di petto e si festeggia riempiendosi di pietanze e vivande che fanno più male che bene. I pronto soccorsi si stanno attrezzando per accogliere i più scalmanati, bisognosi di interventi dopo le grandi abbuffate. Gli auguri non si contano, si fanno anche tra persone che si avvelenerebbero a vicenda. Quando finirà?

                                             

Nessun commento:

IL TERRENO MALEDETTO

Era consuetudine secolare che si portasse parte del prodotto agricolo ai Domenicani del Convento di San Giorgio Morgeto per devozione relig...