barry white

4 gennaio 2018

LA LEGGENDA DELLA BEFANA IN CALABRIA

Nell'immaginario collettivo calabrese la Befana, nell'età umana degli anni più teneri, costituisce una sorgente favolosa, leggendaria. Intanto, una minaccia aleggia, come una spada di Damocle, sulla testa  dell'infanzia: la Befana potrebbe portare cenere e carbone a chi è stato cattivo e disubbidiente. Poi, la notte che precede l'Epifania, qualcuno prendeva una calza della nonna, magari bucata, e vi metteva leccornie di vario genere: caramelle, cioccolatini castagne infornate, luppoli, caramelle a vetro, bomboloni, biscottini, appendendo il tutto al letto in modo che, svegliandosi, il bambino potesse incontrare quel ben di Dio. 

                                                       
                                         

Nessun commento:

IL TERRENO MALEDETTO

Era consuetudine secolare che si portasse parte del prodotto agricolo ai Domenicani del Convento di San Giorgio Morgeto per devozione relig...