10 gennaio 2018

P E L L E G R I N O

E' affascinante vivere come un pellegrino, come un viandante, sosteneva Nietzsche. E' la metafora della grande libertà, dell'animo dei pionieri, dell'inseguimento del mistero e delle conoscenze. Chi vive da pellegrino non subisce il naufragio di chi abbandona le scoperte, le ricerche, il non fermarsi mai. E si ricomincia sempre daccapo senza segni di stanchezza animati da un'energia che proviene dalla passione, dal gusto del nuovo, dal non ripetersi grigiamente e staticamente per tutta la vita. Il pellegrino è un eterno alunno, un apprendista con una gran voglia di imparare. E' proprio vero che insegnare è apprendere.

                                      

Nessun commento:

FORTUNATO SEMINARA

Allo scrittore di Maropati chiesi, mentre lo riportavo a casa con la mia 500, cosa fosse stato l'amore nella sua vita. Mi rispose:"...