18 aprile 2018

IL BELLO

Sono affascinato dal Bello da una vita. Posso dire d'avere connaturato in me questa sete estetica che non si esaurisce mai. Il Bello mi seduce, anche quello delle piccole cose, essendo presente anche in impercettibili dimensioni. Il Bello si coniuga con tutte le categorie della personalità, protagonista nel pensiero e nei sentimenti. Il Bello della natura sarà sempre insuperabile malgrado i tentativi instancabili dell'arte. Va precisato che il Bello esiste fin da quando l'uomo raffigurò scene di caccia nelle caverne. E' qualcosa di istintivo, eternamente presente nel desiderio di chi ama la vita che rappresenta il Bello insuperabile.

RIFLESSIONE: Occorre saper bene tenere le redini delle proprie emozioni.

                                                                 

Nessun commento:

FORTUNATO SEMINARA

Allo scrittore di Maropati chiesi, mentre lo riportavo a casa con la mia 500, cosa fosse stato l'amore nella sua vita. Mi rispose:"...